Gibo

gib1.jpg

Gibo è in zona Via Veneto, e se ci fosse bisogno di ricordarvelo, c’è un enorme murales dei gnari dello stadio proprio lì di fronte. Noi si era un gruppo di quattro rappaz in una fredda sera di dicembre e il signor Gibo ha reagito positivamente al nostro ingresso, deliziandoci con l’intero ciddì di Eminem dalla traccia uno alla ventotto: gliene siamo grati ancora adesso.

gib2.jpg

Gli siamo grati anche delle simpatiche e varipinte vaschette di mangime da aperitivo, con una sapiente combo: patatine patatine, patatine messicane con salsina messicana, patatine barbecue, patatine al formaggio e crostini con un sapore che potremmo, con qualche esitazione, definire GustoPizza, olè. Neanche il tempo di dire YO e le variopinte vaschette erano vuote per sempre: pollice giù per il buffet e per quelle idrovore dei miei amici.

img_3428_resize.JPG

Il pirlo è abbastanza buono, servito nel bicchiere da Pirlo con un po’ di ghiaccio, ma non so quanto costa (grazie vecio!). In compenso, l’alce di peluche e il serpente di pezza che regnano, dall’alto, sul locale giustificano da soli la visita a questo altrimenti mediocre *american pub*.

gib4.jpg

Pirlo: medio
Cibo: poco, ma l’acidità di stomaco è garantita lo stesso 😉
Servizio: se vi piace eminem siete a metà dell’opera
Location: accogliente ma incongruente
Prezzo: ???

The word:
L’alce di peluche e il calcio balilla alzano il mio voto considerevolmente, portandolo a ben due bicchierini. Da provare se tutto il resto è chiuso (in alternativa: andateci! se vi costringono, intendo).

Gibo
(mappa della zona)
Via Niccolo Tommaseo, 82 – Brescia
Orari: 09.30-02.00
Chiusura: Lunedì

La Corte delle Arance

arance il pirlo nel bicchiere dell'avana porco zio

La Corte delle Arance è in via Crocifissa di Rosa, più o meno a metà della via.
L’ambiente è carino, le pareti sono arancio, così come le tovaglie. I tavoli non sono molti (7/8) ma il bancone è lungo e all’ora dell’aperitivo accoglie un serio buffet!
Il pirlo con l’aperol l’ho trovato buono, abbastanza forte, quello con il campari anche, entrambi serviti nel bicchiere del mojito, purtroppo. Nota assolutamente negativa: mancava la fetta d’arancia!! (in un bar tutto arancio che si chiama “La Corte delle Arance”….!).

arance e buffè

Il bancone del bar è spazioso e ospita un buffet con vari stuzzichini, dai soliti (patatine e olive) a un’ottima insalata russa, al riso freddo fino alle tartine piccanti e alle patate lesse (?). Il pane non era fresco, ma il giorno dopo Natale il motivo è comprensibile. La qualità degli altri stuzzichini è media.
Un punto di domanda sulla clientela, a volte un po’ oltre le Righe…

insalata e russia

Prezzo del pirlo: 4 euro.
Il mio voto è di tre bicchierini, perché il pirlo è buono e il buffet ricco. Non do di più per le note negative sopracitate.

Orari: mar-sab 07.00-22.00/dom 07.00-13.00/17.30-22.00
Chiusura: Lunedì


(mappa della zona)
La Corte delle Arance
Wine bar caffè aperitivi

Via Crocifissa di Rose, 84
Brescia (zona Centro)

Living cafè

Se siete amanti del pirlo condito da buffet a volontà e marea di gente a rallegrare l’ambiente il Living cafè non fa sicuramente per voi.

pir-018.jpg

Il Living cafè è un bar situato a 30 metri circa dalla sede del Giornale di Brescia. L’arredamento è sicuramente lo standard richiesto ai locali trendy-minimal bresciani: colori neutri, linee essenziali… sfondo ideale per lo scambio di idee con i giornalisti specializzati in compleanni delle nonnine!
La prima impressione non è stata sicuramente delle migliori: sabato sera alle 20.00 il locale era semideserto, solo una coppia occupava un tavolo e per rallegrare l’ambiente le notizie allegre e simpatiche del tg1.

pir-016.jpg

Il pirlo all’aperol non è male. Nessuno dei giudici presenti alla serata ha testato il pirlo al campari. Giudizio rimandato…se mai ci torneremo.

pir-014.jpg

Il pirlo era accompagnato da un tagliere di salame e speck, delle crocchette di patate (1 e mezza a testa) e dalle solite patatine ed arachidi. Alta la delusione nello scoprire che a noi non spettava il tagliere di mortadella tartufata e di formaggi serviti alla coppia accanto al nostro tavolo in aggiunta al tagliere di speck e salame.
Prezzo totale per pirlo e stuzzichini: 3€!

pir-014.jpg
pirlo

Alta era l’indecisione sul voto da attribuire a questo bar… 2 o 3 bicchieri?
Alla fine ha vinto un grasso 2. Non male come aperitivo ma impossibile non paragonare i 3 € spesi in questo locale con i 3 € investiti nel chinotto!

(mappa della zona)
Living Cafè
via solferino 26
Brescia

Via Veneto Cafè

Il Via Veneto Cafè è un bar di zona, della zona Nord di brescia diciamo.
Il posto in se mi piace, trasmette calore, il che è già molto a differenza di altri posti totalmente asettici. Prevalgono i toni del giallo, dell’arancione e del marrone del legno, i faretti si riflettono sui tavoli di marmo bianco, creando un simpatico reticolo di punti luce.
Verso le 19:00 il Via Veneto Cafè inizia a riempirsi, solitamente clientela fidelizzata, in termini non economici credo si dica amici. Classici discorsi “italici” calcio, enalotto, fashionteca non mancano, il bar c’è!.

locale

Il pirlo è anche qua in due versioni, anzi, per essere precisi 3, pirlo piccolo, pirlo normale e se non sbaglio c’è la versione maxi anche detta vasca da bagno o secchio. Qui viene considerato il pirlo piccolo.
Il pirlo è servito in bicchieri per Vini Bianchi Corposi e Maturi, caratterizzato da un corpo più largo con apertura maggiore, per una migliore percezione degli aromi complessi di questo tipo di vini.

pirlo zoom

Il pirlo non è male, qualcuno lamenta troppo ghiaccio a volte, nel nostro caso non era così esagerato, ci stava. Non mi è dispiaciuto e non lo farà nemmeno con chi cerca un aperitivo non troppo carico, se volete una scossa alcoolica più forte, forse è il caso di mollare la versione piccola. Fetta d’arancio nel pirlo con aperol.

pirlo

Insieme al pirlo ci saranno in compagnia qualche patatina,una small-ciotola di “cose” tostate e un paio di crostini (induriti) infreddoliti che usano una mezza fetta di mortadella come coperta. Al bancone la cosa migliora, qualche crostino in più, qualche sott’olio e sott’aceto ed altre patatine, ma pagate con il fatto di dover star in piedi, al bancone e con la testa fra l’incudine e il martello (la porta d’entrata e la cassa), non ne vale la pena.

pirlo

La Resa dei conti.
Credo che il voto, il Via Veneto Cafè, se lo giochi tutto quasi esclusivamente sul prezzo. Proponendo un pirlo mediamente buono e qualche magro magro stuzzichino, cosa anche ragionevole se si pensa alla vera funzione dell’aperitivo pre-cena, che non ti riempia come un Babbo natale glabro, un gabibbo insomma.
Se accettiamo questo però, l’elemento di giudizio preponderante diventa il prezzo. Per il piccolo 2,5€, peccato 0,5€ in meno e gli avrei anche lasciato 3 bicchierini su 5.

(mappa della zona)
Via Veneto Cafè
Via vittorio Veneto
Brescia (bs)

Green cafè

Il Green cafè, appena entrati, da un’ottima impressione.. tutto in legno, molto caldo un sacco di quadri e bacheche appese alle pareti, sempre in legno, tavolini quadrati e l’occhio che cade inevitabilmente sul bancone, letteralmente ricoperto di piatti trasbordanti di cose decisamente invitanti.
Direi un ottimo impatto, specialmente se quello che cercate è un posto per bere qualcosa in coppia!

green cafè

Poi ci si siede, si focalizzano meglio i piatti e si vedono i mitici pesciolini fritti, le zeppole ovvero frittelle, e diversi piatti di tartine con salse, uova e cose non meglio identificate.
Dopo aver ordinato l’ovvio aperitivo ti cominci a scaldare i muscoli preparandoti per lo scatto verso il bancone, quando vedi arrivare il cameriere con due piattini già preparati.
Brutta cosa!

green2

Resoconto del cibo
– 4 tartine con maionese e uovo, circondato da un poco rassicurante alone grigio-verde
– qualche pesciolino affogato per almeno tre giorni in salamoia, decisamente acido e con un fortissimo sapore di pesce che non sta troppo bene
– 1 e dico una tartina con mezza fetta di coppa
– patatine
– e dopo espressa richiesta, 4 zeppole sicuramente non fatte nello stesso giorno

Il Pirlo
Non male ma non buono,direi bevibile ma un po’ troppo leggerino.

Fino a qui gli avrei dato DUE, ma poi…

Nove e mezza, si perde un bicchiere

Alle nove e mezza finisce l’orario aperitivo, le luci si abbassano, la musica subisce un leggero cambiamento inavvertibile.. traducibile in Stop, cambia il cd, play!
I piattoni spariscono, ma non vengono messi dove dovrebbero stare, cioè nella monnezza, ma in frigo per il giorno dopo.
I camerieri puliscono il locale passandoti gentilmente il mocio sui piedi, senza preoccuparsi di niente, lasciandoti finire il tuo pirlo avvolto in un ottimo aroma di Lysoform!
Parecchio fastidioso!!

Giunti alla cassa si paga 3,50 a mio avviso..un po’ troppo

pir-023.jpg

In Sintesi
Lo consiglio se non sapete dove portare la girlz, potrebbe essere una possibilità, almeno per l’ambiente, ma sappiate che se il vostro programma è il subdolo e conosciuto “Stasera la faccio ubriacare”, non prenderei il pirlo, spendereste 20 euro prima di vederla ondeggiare!
Per quanto riguarda il cibo.. beh..del gruppo che era con me non è stato male nessuno.. ma non mi ingozzerei di quelle tartine.

Mi dispiace, ma il voto finale è 1.

(mappa della zona)
Green cafè
Via Cipro 12
Brescia