Cantina 61 / Ca-noa

Editing Maggio 2010
Se andate al Ca-noa vi porteranno patatine, pinzimonio e il solito tagliere di mortadella.
Se volete altro cibo lo sbloccate con la seguente combo che dovete recitare a un cameriere: “Scusa mi porteresti anche le polpettine?”. Potete ripetere la combo rivolgendovi ogni volta a un cameriere diverso. Occhio però, l risultato non è assicurato!
Prezzo scende a 5 euro!!

Editing Luglio 2009 : prezzo sale a 7 euro!! 😀 enjoy! dièrtet!

Apr 23, 2007 @ 22:41
Stasera vi siete Pettinati, e volete provare un bar alla moda?
State uscendo una tipa nuova, e siete disposti a spendere qualche euro in più con la speranza di assaggiar patatine?
Arriva l’estate e l’idea di visitare un pub in stile alpino va a monte?
Avete ripreso a bere, dopo due mesi di astinenza?
Canoa: pensavate che fosse solo una pizzeria!

In tempi di integrazione verticale, grosse conglomerate possiedono contemporaneamente bar, pasticcerie, pizzerie e pirloteche: è questo il caso della canoa, che si chiama come una piroga, ma con qualche dittongo bresciano in mezzo.
Sarete accolti da Mister Baffo, già gestore del mitologico SPG (solo pirli grandi), stantìo localino sul ring, tra i prima ad accostare pirlo e buffet. Il locale è all’aperto e l’ambientazione è decisamente accattivante, quasi romantica.

img_3515_resize.JPG

img_3528_resize.JPG

Le candele mi ricordano la tranSilvana (una nostra amica col pisello).
Ma non siamo qui per abbandonarci a facili romanticismi: il pirlo è tanto (un bicchierone, per una volta bello pieno), è buono ed è forte. Servito nella classica boccia da pesce rosso, è un pirlone con i controfiocchi: sarete sbronzi già a guardarlo. D’altra parte la Canoa ha una buona cantina, gli ingredienti sono di prima scelta, e si sente.

img_3506_resize.JPG

img_3525_resize.JPG

Già alla fine del primo bicchiere, ho iniziato a vedere cose strane.

img_3516_resize.JPG

Il pirlo è accompagnato da verdure (verdure???) crude (carote, sedani, finocchi e pomodoro), da una abbondante vasca da bagno colma di patatine fritte e da un tagliere di salumi: a seconda di quanto siete simpatici (o di quanti giri di pirlo fate) vi può capitare mortadella, salame, coppa.

img_3508_resize.JPG

img_3507_resize.JPG

img_3509_resize.JPG

Insomma, tutto quello che potreste mai desiderare da un rinomato locale in zona Mompiano: l’ambiente raffinato, la clientela selezionata, le verdure crude, il tasso alcolico altissimo. E tutto ciò, per cinque euro.
Direi che il pirlo, quasi, se li merita. Un po’ meno il buffet, ora che i nostri stomaci sono abituati a ben altre quantità – ma non possiamo nemmeno lamentarci.
Quattro bicchierini, un po’ rosicati forse (a causa del prezzo e del buffet un po’ scarso), ma se li è aggiudicati.

Pirlo: tanto e buono, sia campari che aperol.
Cibo: pane+mortadella, mezzo chilo di patatine e le famigerate verdure.
Servizio: l’immancabile baffo.
Location: fashion supercool, in esterno, tra una pianta tirata a lucido e una botte originale del secolo scorso. La location ggiovane che piace anche ai genitori.
Prezzo: 5€ 7€

Vineria Cantina Sessantuno
Via Branze, 61 – 25123 Brescia
Tel. 030 381528
e-mail:info@canoa.bs.it
Sempre aperto dalle18.30 alle 2.00

[geolocation]