Cantina 61 / Ca-noa

Editing Maggio 2010
Se andate al Ca-noa vi porteranno patatine, pinzimonio e il solito tagliere di mortadella.
Se volete altro cibo lo sbloccate con la seguente combo che dovete recitare a un cameriere: “Scusa mi porteresti anche le polpettine?”. Potete ripetere la combo rivolgendovi ogni volta a un cameriere diverso. Occhio però, l risultato non è assicurato!
Prezzo scende a 5 euro!!

Editing Luglio 2009 : prezzo sale a 7 euro!! 😀 enjoy! dièrtet!

Apr 23, 2007 @ 22:41
Stasera vi siete Pettinati, e volete provare un bar alla moda?
State uscendo una tipa nuova, e siete disposti a spendere qualche euro in più con la speranza di assaggiar patatine?
Arriva l’estate e l’idea di visitare un pub in stile alpino va a monte?
Avete ripreso a bere, dopo due mesi di astinenza?
Canoa: pensavate che fosse solo una pizzeria!

In tempi di integrazione verticale, grosse conglomerate possiedono contemporaneamente bar, pasticcerie, pizzerie e pirloteche: è questo il caso della canoa, che si chiama come una piroga, ma con qualche dittongo bresciano in mezzo.
Sarete accolti da Mister Baffo, già gestore del mitologico SPG (solo pirli grandi), stantìo localino sul ring, tra i prima ad accostare pirlo e buffet. Il locale è all’aperto e l’ambientazione è decisamente accattivante, quasi romantica.

img_3515_resize.JPG

img_3528_resize.JPG

Le candele mi ricordano la tranSilvana (una nostra amica col pisello).
Ma non siamo qui per abbandonarci a facili romanticismi: il pirlo è tanto (un bicchierone, per una volta bello pieno), è buono ed è forte. Servito nella classica boccia da pesce rosso, è un pirlone con i controfiocchi: sarete sbronzi già a guardarlo. D’altra parte la Canoa ha una buona cantina, gli ingredienti sono di prima scelta, e si sente.

img_3506_resize.JPG

img_3525_resize.JPG

Già alla fine del primo bicchiere, ho iniziato a vedere cose strane.

img_3516_resize.JPG

Il pirlo è accompagnato da verdure (verdure???) crude (carote, sedani, finocchi e pomodoro), da una abbondante vasca da bagno colma di patatine fritte e da un tagliere di salumi: a seconda di quanto siete simpatici (o di quanti giri di pirlo fate) vi può capitare mortadella, salame, coppa.

img_3508_resize.JPG

img_3507_resize.JPG

img_3509_resize.JPG

Insomma, tutto quello che potreste mai desiderare da un rinomato locale in zona Mompiano: l’ambiente raffinato, la clientela selezionata, le verdure crude, il tasso alcolico altissimo. E tutto ciò, per cinque euro.
Direi che il pirlo, quasi, se li merita. Un po’ meno il buffet, ora che i nostri stomaci sono abituati a ben altre quantità – ma non possiamo nemmeno lamentarci.
Quattro bicchierini, un po’ rosicati forse (a causa del prezzo e del buffet un po’ scarso), ma se li è aggiudicati.

Pirlo: tanto e buono, sia campari che aperol.
Cibo: pane+mortadella, mezzo chilo di patatine e le famigerate verdure.
Servizio: l’immancabile baffo.
Location: fashion supercool, in esterno, tra una pianta tirata a lucido e una botte originale del secolo scorso. La location ggiovane che piace anche ai genitori.
Prezzo: 5€ 7€

Vineria Cantina Sessantuno
Via Branze, 61 – 25123 Brescia
Tel. 030 381528
e-mail:info@canoa.bs.it
Sempre aperto dalle18.30 alle 2.00

[geolocation]

SPG a.k.a. Solo Pirli Grandi.

All’SPG (Solo Pirli Grandi) alcuni di noi hanno bevuto il loro primo pirlo.
Se state sfrecciando sulla circonvallazione di Brescia, quella che gli indigeni chiamano amorevolmente RING, ve lo troverete – a un certo punto – sulla sinistra.
Si tratta di un baracchino tra la strada e il fiume garza, immerso in quella natura un po’ artificiale che dà riparo a qualche animaletto, qualche zoccola e qualche tossico. Un ambiente che cozza, certamente, con la raffinatezza dell’SPG (Solo Pirli Grandi).
Che ha cambiato più d’una gestione e, attualmente, coniuga sia un bar che un ristorante (principalmente carne alla griglia).

Al termine di una giornata di lavoro (chè anche lo staff del pirlo lavora-guadagna-spende-pretende) ci sediamo tra qualche manager, qualche studente e qualche artista e chiediamo un paio di pirli al simpatico cameriere indie-rock, col capello un po’ tinto e l’orecchino. Un supergiovane.
Il pirlo c’è, è abbondante ed è una bella mazzata.
L’unica pecca: contiamo tredici – 13 – sì tredici, come venerdì tredici – cubetti di ghiaccio. Il pirlo è negli interstizi tra un cubetto e l’altro.
Oh, no! Ci rendiamo presto conto che gli habituè del luogo chiedono al cameriere di NON mettere il ghiaccio.

Mentre sorseggiamo il nostro pirlo-granita, ci arriva il cibo. È una sicurezza: sempre gli stessi stuzzichini da anni.
Si tratta di uno scolapasta pieno di patatine (vedi anche: Ca’Noa) e un tagliere con del pane e della mortadella. Per noi, tutto qui.
Ad altri è arrivata anche una vasca con verdure e pinzimonio.

Finiamo il nostro pirlo. Finiamo tutte le patatine. La mortadella l’avevamo finita da tempo.
I 13 cubetti di ghiaccio ci guardano, sconsolati, dal fondo del bicchiere: sanno cosa ci aspetta. Il conto, ben 4,50€. Certo, non ai livelli da estorsione della Ca’Noa, ma comunque un po’ troppo, soprattutto rispetto al cibo.
Li abbiamo pagati, e ci siamo consolati con un altro pirlo da un’altra parte.

SPG (Solo Pirli Grandi)
Via Tartaglia angolo Via contrada del Carmine
Brescia

[geolocation]

Torre d’Ercole

Quanto tempo! abbiamo provato il pirlo alla Torre d’Ercole e devo dire che si merita una recensione sul ilpirlo.com! è un locale carino carino in via Cattaneo, lì dove ci sono i tavolini nella piazzetta sotto la torre. Ora che fa bello sarà simpatico sbronzarsi la sera guardando passare i tamarri del centro (come me) che cercano parcheggio.

Abbiamo ordinato un paio di pirli mentre ammiccavamo alle tartine sul bancone. Sono arrivati al volo con un secchio di latta pieno di patatine e un “bicchierino” pieno di mangime, farro o mais non ricordo bene, con la rucola, ottimo anche se non sono ancora a dieta grazie. Però originale e buono dai!

I pirli erano giusti, carichi e tutto il resto! Due giri sono stati sufficienti a farmi sproloquiare. Solo le tartine al banco non mi son piaciute, perchè fatte coi sott’aceti, alimento terribile, almeno per i terroni come me che bevono l’aperitivo dall’altro ieri. Fate vobis!

Inzomma, nonostante i 3,50 euro per il pirlo, ci torno di sicuro! il locale è in centro, i gnari al bancone sono alla mano e soprattutto hanno un’affettatrice d’epoca che viaggia più di un’automobile.

La Torre d’Ercole è in Via Cattaneo 29b
aperto dal lunedì a sabato
dalle 7:00 alle 24:00

[geolocation]

IlPirlo.com Benvenuti!

IlPirlo.com nasce dall’idea di qualche Bresciano di conquistare il mondo e passare il resto della propria vecchiaia su un’isoletta nel bel mezzo dell’oceno. Non avendo Società, banche, fiduciarie o conti all’estero su cui poter contare per mettere in atto il nostro piano, abbiamo deciso che il punto di partenza doveva essere qualcosa che ci riguardava da vicino, qualcosa che nel corso degli anni abbiamo iniziato a conoscere, qualcosa che è da sempre di fronte a noi (Bresciani), IL PIRLO.

Stanchi di brodaglie arancioni e giallastre bevute in posti “bellissimi” e offesi dal fatto che altri locali dove SI può bere BRESCIA (sotto forma di arancia, selz, ghiaccio, bianco e campari o aperol) venissero totalmente trascurati perchè poco fashion/glamour/metro sexual, abbiamo deciso di rimettere le cose in ordine.

Ridare IL PIRLO ai Bresciani e lasciare happy hour, aperitivi, spritzettini, cocktaillini e amenità varie ad altre città o quanto meno a luoghi dove questo rispetto ad un simbolo Bresciano come il PIRLO non viene dato, in cambio di un localaccio dalla tappezzeria viola maculata, sedie in alluminio traforato, lampadari belle epoque e prezzi astronomici.

Diteci dove bevete, Votate ciò che bevete, prendete idee, date idee!

HDVD (il chiosco di via milano)

EDIT: il chiosco non esiste più ed è tornato a essere il tradizionale riparo per eroinomani

Ilpirlo.com rientra dalla lunga pausa estiva con qualche chilo in più sulla panza e non se ne dispiace visto i cambiamenti di alcuni posti dove abbiamo osservato la pappa diminuire di moooolto – presto si beccheranno un significativo edit!

Detto questo pensiamo al meglio, pensiamo ad un chiosco che fa sarciccie all’aperto, vediamo com’è …

HDVD è il chioschetto che tante volte avete visto passando per via Milano, esattamente di fronte all’esselunga, probabilmente una volta era un giornalio, poi un fioraio, ora è un baretto col pirlo dentro. Ci arrivi superando il centro commerciale, giri per via Nullo all’altezza del kebabbaro (pregio), segui la strada a mò di labirinto, parcheggi e ci sei.

hdvd_3

Il locale è in festa, anche perchè ci siamo capitati all’inugurazione, un guazzabuglio di persone del tutto diverse tra di loro, dal gruppo punkabbestia al gruppo di nonni con la badante, a noi fino a quello più brescia chich (no forse uno di questo non c’era.. non ricordo).
Diciamo che è un posto che potrebbe trasmettere tradizione – potrebbe perchè pur avvantaggiandosi dei giardini di via milano come nota di relax, han pensato bene di allietare i commensali con un paio d’ore di musicazza TUNZ TUNZ – alcuni di noi han escalmato ad un certo punto -“OH … è proprio musica che stende!”

hdvd_1
hdvd_4

I pirli arrivano a più ondate, diciamo che arrivando dopo un lungo periodo di pausa ci siam detti -“dobbiamo fare un buon lavoro, testiamo tutta la gamma” , per cui campari e aperol, piccoli e grandi: 1,5€ per i piccoli e non mi ricordo per i grandi.
Il risultato un buon pirlo tra il medio-leggero, un paio sono più che sopportabili per arrivare vivi a cena, bicchieri misti tra il mini tumbler e quello con il pancione, insomma bell’assortimento.

La parte del buffet è senza ombra di dubbio la più originale! non so se sarà sempre così! Noi ci siam beccati prima una tavolata di pasta e riso freddo, svuotata e rifornita di focacce, patate & polipo e della pizza – fuori da ogni aspettativa è però il gran finalone con saRciccia e cosce di pollo alla griglia, servite in un piatto di plastica con due montagne di salse: Prezioso!!

hdvd_5

La resa dei conti.
HDVD (non capirò mai la scelta del nome) è un buon posto, incuriosisce per la veduta insolita di una via di Brescia: una via Milano tranquilla nel mezzo di un parco. Il pirlo ci sta, anche se non ce lo ricorderemo per tutta la vita, la gente che lavora li pare simpatica e disponibile, originalissimo il buffet (d’inaugurazione?!), da riprovare fra qualche mese fuori da periodi di festa.

HDVD BAR
via milano