SPG a.k.a. Solo Pirli Grandi.

All’SPG (Solo Pirli Grandi) alcuni di noi hanno bevuto il loro primo pirlo.
Se state sfrecciando sulla circonvallazione di Brescia, quella che gli indigeni chiamano amorevolmente RING, ve lo troverete – a un certo punto – sulla sinistra.
Si tratta di un baracchino tra la strada e il fiume garza, immerso in quella natura un po’ artificiale che dà riparo a qualche animaletto, qualche zoccola e qualche tossico. Un ambiente che cozza, certamente, con la raffinatezza dell’SPG (Solo Pirli Grandi).
Che ha cambiato più d’una gestione e, attualmente, coniuga sia un bar che un ristorante (principalmente carne alla griglia).

Al termine di una giornata di lavoro (chè anche lo staff del pirlo lavora-guadagna-spende-pretende) ci sediamo tra qualche manager, qualche studente e qualche artista e chiediamo un paio di pirli al simpatico cameriere indie-rock, col capello un po’ tinto e l’orecchino. Un supergiovane.
Il pirlo c’è, è abbondante ed è una bella mazzata.
L’unica pecca: contiamo tredici – 13 – sì tredici, come venerdì tredici – cubetti di ghiaccio. Il pirlo è negli interstizi tra un cubetto e l’altro.
Oh, no! Ci rendiamo presto conto che gli habituè del luogo chiedono al cameriere di NON mettere il ghiaccio.

Mentre sorseggiamo il nostro pirlo-granita, ci arriva il cibo. È una sicurezza: sempre gli stessi stuzzichini da anni.
Si tratta di uno scolapasta pieno di patatine (vedi anche: Ca’Noa) e un tagliere con del pane e della mortadella. Per noi, tutto qui.
Ad altri è arrivata anche una vasca con verdure e pinzimonio.

Finiamo il nostro pirlo. Finiamo tutte le patatine. La mortadella l’avevamo finita da tempo.
I 13 cubetti di ghiaccio ci guardano, sconsolati, dal fondo del bicchiere: sanno cosa ci aspetta. Il conto, ben 4,50€. Certo, non ai livelli da estorsione della Ca’Noa, ma comunque un po’ troppo, soprattutto rispetto al cibo.
Li abbiamo pagati, e ci siamo consolati con un altro pirlo da un’altra parte.

SPG (Solo Pirli Grandi)
Via Tartaglia angolo Via contrada del Carmine
Brescia

[geolocation]